Pierluigi Accarino, Produzione Merqurio: obiettivo massima qualità

Merqurio Marketing | 18/06/2010 16:33

Pierluigi Accarino, 30 anni, assistente di produzione, attività commerciale e logistica della Merqurio, laureato in scienze naturali a indirizzo biologico alla Federico II, è in azienda dal 2007, dopo un’esperienza come coordinatore del detailing. Accarino cura tra l’altro anche i gadget prodotti dall’azienda, “righelli, lampade, penne, annuari tascabili personalizzati, prontuari, volumi realizzati in base alle patologie o ai prodotti e altri cadeau” che poi vengono distribuiti ai medici su input delle aziende farmaceutiche.

Come viene messo a punto l’omaggio?

Il contatto avviene in primis col cliente: si fa un’analisi degli oggetti potenzialmente graditi ai medici. La condizione è che il gadget debba avere un valore limitato, al massimo di pochi euro, per ovvi motivi deontologici. L’omaggio deve in ogni caso ricordare l’azienda che sponsorizza l’operazione, per cui utilizziamo logo del cliente e la relativa pubblicità del prodotto. Un’iniziativa molto gradita ai nostri clienti che ce la chiedono di continuo.

Ma lei progetta anche riviste aziendali. Come funzionano?

Discutiamo con il cliente l’argomento del giornale, che in genere è patinato, a colori, quindi di grande effetto. Una volta approvato l’argomento, studiamo con il settore grafico una serie d’indicazioni che poi vengono valutate prima internamente e poi con una serie di incontri con il cliente che ci darà l’approvazione definitiva.

E per i contenuti?

Possono arrivare da una serie di consulenti forniti dalla stessa azienda oppure li procuriamo noi stessi pescando dall’elenco di professionisti di cui ci avvaliamo per i nostri lavori. Al termine dell’impaginazione inviamo le demo al cliente affinché ci arrivi il via libera alla stampa e quindi alla diffusione.

La tipografia è anche un suo compito?

Certo, così come per la gran parte dei nostri fornitori. Che scegliamo in base non solo ai costi, ma anche per l’accuratezza delle lavorazioni che per noi della Merqurio devono essere sempre impeccabili.

Per quanto riguarda la logistica?

Organizzo tutta la filiera, dalla creazione del progetto, fino all’anello finale, ovvero la consegna al cliente o al medico indicatoci dall’azienda.

Prima parlavamo di qualità: lei che cosa segue in particolare?

Il sistema di gestione qualità per noi è il principale obiettivo. Voglio ricordare, per esempio, che Merqurio Editore ha la certificazione Iso 9001/2008 e io ne sono il responsabile (RGQ, n.d.r.), a conferma di quanto conti per noi il processo produttivo. In pratica analizziamo tutti le fasi della lavorazione, dal primo passo, cioè dalla presentazione dell’offerta che deve rispettare un capitolato ben preciso, e via via tutti i passaggi che ne conseguono. In ultimo la consegna al cliente finale che anche in questo caso deve rispondere a determinati parametri preimpostati sempre nel pieno rispetto della qualità finale.

Tra le sue competenze  rientrano anche i siti internet.

Infatti. Gli ultimi che ho curato riguardano un’azienda farmaceutica (Mastelli n.d.r.) per la quale abbiamo realizzato un sito di e-commerce e un sito per una scuola di medicina estetica. Anche in questo caso, come per gli altri, ho seguito il sito dalla presentazione al cliente fino alla messa online.

Tuttavia la produzione comporta anche altri incarichi.

In effetti conoscendo bene il mercato sono anche in grado di contattare le aziende e interpretare le loro esigenze, in modo da fornire un prodotto o un servizio curato espressamente per loro. In questo discorso rientrano anche gli accordi di partnership come ad esempio quello con la Msc Crociere che sta avendo un enorme successo su Dottnet, il nostro social network che conta 100mila medici iscritti.    

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato