Fazio, con i risparmi sui generici pagheremo gli incentivi ai medici che li prescriveranno

Redazione DottNet | 23/06/2010 12:35

Il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha annunciato una modifica per la riduzione dei prezzi dei farmaci generici che non avverrà su base di una gara fra i prezzi più bassi ma con un meccanismo di riduzione progressiva. Parlando agli industriali nel corso dell'assemblea pubblica il ministro ha spiegato di accogliere così una richiesta del settore. Il ministro ha però anche confermato l'utilità di un intervento sui prezzi dei farmaci generici che, ha precisato, sono più alti del 25% della media dei prezzi europei.

 Fazio ritiene anche utile utilizzare una parte dei risparmi ottenuti per incentivare i medici proprio sulla prescrizione di questa categoria di prodotti che essendo a brevetto scaduto sono meno costosi di quelli ''firmati''. ''Credo che la posizione di Farmindustria sia corretta e per questo mi sto impegnando a presentare un emendamento che sostituisca il principio delle gare con un principio di riduzione progressiva del prezzo dei farmaci generici e di aumento dei volumi'', ha spiegato Fazio, durante l'assemblea di Farmindustria. Il ministro ha rilevato che uno dei problemi fondamentali è rappresentato proprio dal basso volume dei farmaci generici, ''che sono sotto la media europea, mentre c'è un aumento di circa il 20-25% dei prezzi. Quindi è sui volumi che dobbiamo agire''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato