Dompè, grati a Fazio per sostituzione gare su generici

Aziende | Redazione DottNet | 25/06/2010 10:51

"Siamo grati al ministro della Salute Ferruccio Fazio per l'impegno preso" di sostituire il meccanismo delle gare previsto nella manovra per stabilire i quattro farmaci generici per principio attivo rimborsabili sulla base del minor costo, con tagli progressivi dei prezzi dei generici, uniti a provvedimenti per aumentarne i volumi di vendita. Lo ha affermato il presidente di Farmindustria, Sergio Dompé, durante la conferenza stampa organizzata oggi a Roma in occasione dell'Assemblea pubblica 2010 dell'associazione degli industriali del farmaco.

Dompé accoglie dunque con favore l'annuncio dell'emendamento alla manovra fatto da Fazio durante il suo intervento all'Assemblea. Quanto alle altre norme contenute nel decreto e studiate per generare risparmi della spesa pubblica intervenendo nel settore della farmaceutica, il presidente di Farmindustria ha evidenziato: "lo spostamento di alcuni farmaci, non si sa ancora quali e quanti, dall'ospedale al territorio, per un totale di 600 milioni di euro, lo prendiamo come una 'tassa' a carico dell'industria. Dobbiamo accettarla perché lo sforamento del tetto sulla spesa farmaceutica ospedaliera è a nostro carico per il 100%. Non abbiamo obiettato, anche se è già certo che questo tetto verrà superato. Gli oneri aggiuntivi sul nostro comparto saranno dunque matematicamente di 600 milioni di euro, anche se lo sfondamento potrebbe essere inferiore, grazie al trend della spesa e alle altre manovre di contenimento attuate", ha concluso Dompé.

Fonte: Adnkronos

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato