Enpam, ecco gli eletti per il quinquennio 2010-2015

Redazione DottNet | 28/06/2010 10:26

Rinnovati gli organi statutari della Fondazione Enpam per il quinquennio 2010-2015. Alla presidenza è stato eletto Eolo Parodi; vicepresidenti sono Alberto Oliveti e Giampiero Malagnino; consiglieri di amministrazione Eliano Mariotti, Alessandro Innocenti, Arcangelo Lacagnina, Antonio D'Avanzo, Luigi Galvano, Giacomo Milillo, Francesco Losurdo, Salvatore Altomare, Anna Maria Calcagni, Malek Mediati, Stefano Falcinelli. Sindaci effettivi Francesco Noce, Luigi Pepe, Mario Alfani. Sindaci supplenti: Marco Gioncada, Giovanni Scarrone, Giuseppe Varrina.

Il neo eletto presidente della Fondazione Enpam, Eolo Parodi, ha sottolineato che la sua riconferma al vertice "è il coronamento di una gestione contrassegnata da ottimi risultati raggiunti grazie ad un politica oculata e attenta". E ha aggiunto: "La nostra Fondazione è riuscita a superare momenti difficili determinati dalla crisi finanziaria internazionale, uscendone rafforzata.

Il compito che adesso ci attende è  di continuare, tutti uniti, nel solco tracciato in questi anni consapevoli del ruolo che riveste la nostra categoria all'interno della società. A tutti -ha concluso Parodi- va il ringraziamento per avermi accordato nuovamente fiducia, consentendomi di nuovo di guidare una così prestigiosa Fondazione". "E' stato premiato il lavoro di squadra". Questo il commento di Giacomo Milillo della Fmmg, Federazione dei Medici di Medicina Generale.

"Esprimiamo innanzitutto gli auguri di buon lavoro a Eolo Parodi, Alberto Oliveti e Giampiero Malagnino eletti rispettivamente presidente, vicepresidente vicario e vicepresidente della fondazione. Nel Consiglio di amministrazione - ha aggiunto - è stata sostanzialmente eletta la squadra che come Fimmg abbiamo contribuito a costruire. Il lavoro di questi mesi lungo e faticoso, è stato attento soprattutto ai contenuti e ha favorito la nascita, tra sindacati e ordini dei medici, di una nuova relazione, caratterizzata dal reciproco rispetto di competenze e funzioni, dal dialogo, dall'attenzione prioritaria agli interessi generali della professione medica". Secondo Milillo, "avendo ben presente che uno degli elementi di maggior preoccupazione per chi ha una responsabilità sindacale è rappresentato dal fatto che oggi, nella medicina generale, 70.000 medici in attività pagano le pensioni a 25.000 colleghi collocati a riposo e che il numero dei nuovi laureati non compenserà quello dei medici usciti dall'attività e, rapidamente, ci troveremo con 40.000 colleghi attivi che dovranno sostenere 60.000 pensionati - continua il segretario - mi sono permesso nei giorni scorsi di scrivere a tutti i Presidenti di Ordine per dichiarare loro, anche in questa come in altre occasioni, piena fiducia nella loro complessiva capacità di esprimere un voto (i Presidenti di Ordine sono per statuto gli elettori del Consiglio di amministrazione dell'Enpam) che risponda alle reali esigenze di tutto il mondo medico, tenendo nel dovuto conto le peculiarità di ciascuna categoria contribuente. Il Consiglio nazionale della Fimmg ha riconosciuto in Alberto Oliveti, nella sua storia, nel suo programma, nelle sue capacità, la persona più adatta ricoprire una incarico di responsabilità assoluta nel nostro ente di previdenza in questo momento particolarmente difficile. Ad Alberto abbiamo affidato un mandato ampio e fiduciario teso a tutelare i nostri interessi: la sua elezione a vice presidente vicario con ampie deleghe testimonia la correttezza della nostra proposta".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato