Dopo la pillola blu, da Napoli arriva la pillola rossa

Redazione DottNet | 28/06/2010 19:48

farmaci medicina urologia

Combattere i problemi di erezione sessuale con un prodotto naturale: la scoperta porta la firma di Napoli e dei ricercatori dell'Università Federico II. Si tratta di una pillola che non va assunta 'on-demand', al bisogno. Piuttosto, questa volta, si parla di 'fitness sessuale'. E gli esperti spiegano anche perché. La 'svolta' della ricerca è tutta qui: niente più pillole da assumere prima del rapporto. I miglioramenti, grazie alla pillola rossa - questo il colore dell'integratore alimentare Tradamix - arrivano presto, spiegano i professori di Urologia della Federico II, Fabrizio Iacono e Domenico Prezioso. Negli studi clinici è stato notato un miglioramento progressivo della funzione erettile a partire, infatti, dalla prima settimana di assunzione con casi che riportavano miglioramento anche dopo pochi giorni e altri, circa il 20%, dopo circa tre settimane di assunzione.

 La capsula, che è arrivata da un paio di settimana in farmacia, va assunta ogni 12 ore per un periodo di almeno 60 giorni. Secondo gli studi effettuati, quasi tutti i pazienti hanno riferito un miglioramento del desiderio sessuale e dell'energia sessuale in genere. Soprattutto non sono stati riportati effetti collaterali. Ma sia chiaro un punto: per non incappare in problemi di sorta, oltre a prevenzione e screening per evitare determinate patologie, bisogna mantenersi in forma. E, quindi, non rinunciare al sesso. Insomma, fare 'fitness sessuale' e mantenersi, così, attivi sessualmente. Attenzione, poi, anche a fattori di rischio come il fumo, l'alcol, il peso corporeo e la dieta: le cattivi abitudini di vita, a letto possono poi avere brutte conseguenze. ''Le nuove molecole per il trattamento dell'impotenza, definite inibitori della 5fosfodiesterasi (5PDE), emerse per pura casualità dalla ricerca di nuovi farmaci per la cura dell'ipertensione e immesse qualche anno fa sul mercato - spiega Iacono che da oltre un ventennio si dedica alla ricerca in campo andrologico - hanno sicuramente avuto il grande merito di sdoganare il problema del Deficit Erettile maschile e fare sì che questo problema divenisse qualcosa di trattabile al pari dell'emicrania''. ''Tuttavia - aggiunge - dopo 10 anni di esperienza, tanti pro e contro sono emersi sull'uso di queste pillole colorate (Viagra, Cialis, Levitra). Se da un lato la loro azione è spesso fin troppo evidente, dall'altro non sono pochi gli effetti collaterali e le controindicazioni che ne limitano l'uso continuativo''. ''Da evidenziare, inoltre - aggiunge Domenico Prezioso - l'uso improprio che, spesso, i giovanissimi fanno di tali farmaci impiegati non tanto per curare ma solo per potenziare oltre misura una funzione più che normale e talvolta associate a sostanze dopanti per una notte da sballo''. Le ultime ricerche condotte nel settore hanno portato al brevetto del nuovo prodotto. ''L'uomo vuole un prodotto che svolga un'azione curativa, non solo sintomatica - conclude Iacono - ben venga un prodotto naturale e non di sintesi chimica''.