Gengivite e periodontite, fattori alla base dell’aterosclerosi

| 29/06/2010 13:16

aterosclerosi cuore gengivite periodontite

L'infezione gengivale cronica meglio nota come "periodontite" rappresenta un serio pericolo che non minaccia infatti solo la salute dei denti, ma provoca anche ispessimenti delle pareti dei vasi sanguigni, mettendo a rischio il benessere dell'apparato cardiovascolare. Questo è quanto emerge da uno studio effettuato presso l'Università di North Carolina (USA) e pubblicato dalla rivista 'Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology'. Gli esperti hanno studiato la variazione di spessore delle pareti dell'arteria carotidea in relazione alle infezioni gengivali in una popolazione di oltre 6.000 persone, con un range di età compresa tra i 52 e i 75 anni.

La periodontite è stata misurata esaminando il distacco dei tessuti dai denti. I risultati ottenuti hanno evidenziano un chiaro legame tra periodontite e aterosclerosi: il rischio di ispessimento della parete interna della carotide è il doppio del normale in caso di gengivite grave mentre è 1.4 volte superiore alla media nel caso di gengivite moderata. Questo dimostra che la gengivite e la periodontite possono provocare alterazioni, pur se non evidenti dal punto di vista clinico, che possono essere alla base degli ispessimenti dei vasi sanguigni.

Fonte: Adnkronos