Cursi (Pdl), sì a tavolo contro allarme occupazione in farmaceutica

Aziende | Redazione DottNet | 24/09/2008 15:54

"Sosterrò con forza l'apertura di un tavolo tecnico di discussione al Ministero dello
Sviluppo economico, come richiesto dagli industriali del farmaco e dai sindacati confederali di categoria al ministro Claudio Scajola". E' quanto dichiara in una nota il senatore del Pdl Cesare Cursi, presidente della commissione Industria di Palazzo Madama.


 

"Il tavolo di confronto - continua Cursi - è necessario per analizzare lo scenario attuale e le prospettive future del settore farmaceutico da un punto di vista strategico e occupazionale. Troppe volte in questi anni il settore, assolutamente centrale per la crescita dell'economia della conoscenza, innovazione e ricerca, è stato colpito da misure opinabili e penalizzanti che hanno creato non pochi problemi a tutta la filiera produttiva del settore con pesanti tagli di personale, soprattutto tra gli informatori scientifici del farmaco che, senza l'adozione di misure adeguate, rischiano ulteriori tagli per 4-5 mila posti di lavoro entro il 2010. E la cosa ancora più grave è che saranno interessati lavoratori non più, come in passato, prossimi alla pensione, ma mediamente tra i 40 e 50 anni con enormi problemi di ricollocazione. Da qui la necessità di attivare subito un organismo tecnico di confronto capace di monitorare un settore caratterizzato da continue accelerazioni e cambiamenti strutturali di scenario a livello sia internazionale che nazionale. Sarà necessario immaginare, fin da subito, programmi di formazione professionale per i lavoratori a rischio in modo da giungere, in vista dei tagli, a soluzioni alternative che consentano un diverso utilizzo di tale imponente forza lavoro. Auspico, ben conoscendo la sensibilità politica e umana del ministro Scajola verso questioni di tale rilevanza - conclude Cursi - che il confronto possa già iniziare nei prossimi giorni".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato