Ipercolesterolemia colpisce l’1% dei bambini. Ricerca Pediatrics

Nutrizione | | 15/07/2010 13:29

L'1% dei bambini americani potrebbe soffrire di colesterolo alto e per questo e' importante che tutti i piccoli statunitensi vengano sottoposti ad analisi per prevenire lo sviluppo di malattie cardiache più avanti con l'età: e' questa l'indicazione emersa da un nuovo studio Usa che rivela come molti giovanissimi, anche senza una storia familiare di cardiopatie, siano affetti da ipercolesterolemia. La ricerca, pubblicata sulla rivista Pediatrics, e' stata condotta all'universita' del West Virginia, dove gli studiosi hanno analizzato i dati relativi a 20.000 bambini tra 10 e 11 anni di eta': l'1% di loro ha dunque evidenziato colesterolo alto nel sangue.

 Per un terzo di loro non c'era alcuna associazione familiare, ossia nessun genitore soffriva di ipercolesterolemia. Il rapporto chiede dunque che tutti i bambini americani vengano regolarmente analizzati per verificare la presenza di grassi nel sangue: le linee-guida correnti suggeriscono invece i test solo per chi ha un familiare di primo grado con questi disturbi. 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato