Farmindustria, via al nuovo statuto

Aziende | Redazione DottNet | 24/09/2008 17:14

  Una revisione profonda dello Statuto di Farmindustria per riconoscere e premiare innovazione e investimenti, puntando sulla visibilità dei fattori-chiave di successo dell'industria farmaceutica: è quanto deciso all'unanimità dall'Assemblea Straordinaria dell'Associazione convocata il 24 settembre a Roma. 

 D'ora in avanti, per misurare il peso delle singole imprese nella governance associativa saranno utilizzati, oltre al tradizionale fatturato, parametri nuovi quali l'occupazione, gli investimenti, i ricavi all'estero, le imposte pagate in Italia. ''Veri e propri indicatori dell'impegno industriale e di ricerca che determineranno i voti assegnati alle aziende all'interno dell'Associazione - afferma Farmindustria in una nota - riconoscendo l'italianità delle imprese e il loro valore al di là della nazionalità del capitale. Perchè le imprese, anche se internazionali, sono italiane quando in Italia assumono, aprono centri di ricerca e di produzione, fanno cultura scientifica e industriale''. Farmindustria sottolinea ancora come il nuovo statuto contribuisca per la modernizzazione delle dinamiche interne, premiando appunto chi scommette sugli investimenti e l'internazionalizzazione. 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato