Fumo: muta il dna, 323 i geni in tilt. BMC Medical Genomics

Pneumologia | | 16/07/2010 16:36

Il fumo lascia le sue tracce anche sul DNA, con ben 323 geni che modificano la loro espressione. Lo dimostrano, nero su bianco, i ricercatori della Southwest Foundation for Biomedical Research di San Antonio, che hanno passato sotto la lente di ingrandimento il DNA di ben 1.240 persone, di cui 297 ancora alle prese col vizio del pacchetto. Che finirebbe, secondo gli studiosi, per incidere pesantemente sul sistema immunitario, con conseguenze sui processi relativi a cancro, morte cellulare e metabolismo.

I risultati svelano infatti che "non solo singoli geni, ma interi network sono influenzati dall'esposizione al fumo", spiega Jac Charlesworth, primo autore della ricerca pubblicata da BMC Medical Genomics, precisando che "mai prima d'ora era emerso un legame così grande tra il fumo e la trascrizione dei geni. Ed è incredibile - aggiunge lo studioso - la scala a cui l'esposizione influenza i livelli di espressione" dei 323 geni mandati in tilt dalle 'bionde'. Si tratta di dati avvalorati per di più da una constatazione: quella realizzata a San Antonio è la più larga indagine genetica mai effettuata in questo campo.

Fonte. Adnkronos

Per commentare e discutere dell'argomento: Gruppo Tabagismo

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato