Ricette online, la Lombardia sta per bandire il documento cartaceo “rosso”

Silvio Campione | 19/07/2010 10:06

fimmg medicina-generale sanità-pubblica

Sviluppando il sistema di ricette online la Lombardia potrà essere la prima Regione in cui sparirà la ricetta 'rossa' cartacea. Lo spiega Fiorenzo Corti, segretario della Fimmg (Federazione dei medici di medicina generale) della Regione, commentando la firma del decreto che fissa dal primo ottobre la data di entrata a regime della ricetta elettronica in Lombardia. ''Con questa firma dal primo ottobre i dati già a disposizione della Regione - spiega - saranno inviati al ministero dell'Economia. In questo modo si completa un percorso di oltre dieci anni''. In Lombardia, aggiunge, ''già oggi la Regione in tempo reale è in grado di vedere ogni prescrizione. Ed è un modello innovativo che come federazione abbiamo sempre sostenuto negli anni''.

 In futuro potrebbe sparire la carta perché i dati ''sono già visibili da tutti gli operatori della sanità attraverso il Servizio Informativo Socio-Sanitario''. Quindi una volta effettuata una prescrizione online, il cittadino potrà andare in farmacia solo con la sua tessera sanitaria elettronica e ottenere i farmaci senza bisogno di presentare la ricetta. In un sistema ''ormai rodato da anni'' ci sono però delle criticità: ''Servono risorse aggiuntive - conclude Corti - e una revisione delle convenzioni per permettere ai medici di famiglia di continuare a fare il loro lavoro di visita e cura dei pazienti, senza trasformali in operatori informatici''. Per il gruppo Libertà professionale, clicchi qui