Gsk, -92% utile per azione secondo trimestre 2010

Aziende | | 23/07/2010 13:17

Il gruppo farmaceutico britannico GlaxoSmithKline (Gsk) distribuisce un utile per azione di 2,6 pence per il secondo trimestre del 2010, in calo del 92% rispetto allo stesso periodo del 2009 e di 29,3 pence escludendo gli oneri legali già comunicati dall'azienda. Il fatturato del secondo trimestre - evidenzia Gsk - ammonta a 7 miliardi di sterline e i progressi nella strategia di diversificazione compensano il declino del 13% negli Stati Uniti: si registrano aumenti nei mercati emergenti (+17%), nell'area Asia-Pacifico/Giappone (+9%) e in Europa (+1%), nel Consumer Healthcare (+3%), nel ViiV Healthcare (anti-Hiv, +1%). Il fatturato totale del primo semestre è pari a 14,4 miliardi di sterline (+7%). Le vendite di nuovi prodotti - aggiunge Gsk - ammontano a 386 milioni di sterline (+8%, +23% a 347 milioni di sterline escludendo il vaccino anti-rotavirus Rotarix*).

Proseguono - conclude l'azienda - le misure per risolvere i contenziosi legali di lunga data (gli oneri legali preannunciati per il secondo trimestre ammontano a 1,57 miliardi di sterline) e il controllo dei costi e del flusso di cassa: le previsioni per il 2010 sui costi di vendita, generali e amministrativi e di ricerca rimangono invariate, mentre il flusso di cassa nel primo semestre ammonta a 4,2 miliardi di sterline, con una crescita del 21% in sterline.

Fonte: Adnkronos

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato