Morfina blocca crescita del cancro. Studio preclinico

Oncologia | | 28/07/2010 13:40

Viene impiegata da anni come potente anti-dolorifico, ma la morfina si dimostra ora una possibile nuova arma anti-cancro. Uno studio pubblicato sulla rivista “American Journal of Pathology” rivela, infatti, che questa sostanza è in grado di bloccare la crescita di vasi sanguigni che 'nutrono' il tumore, e dunque di impedirne la progressione. Gli esperti della University of Minnesota di Minneapolis (Usa) hanno utilizzato un modello animale per verificare l'ipotesi che la morfina potesse influire sull'angiogenesi, cioè la crescita di nuovi vasi sanguigni attorno alla neoplasia.

Nello specifico, ad alcuni topolini con un particolare forma di cancro al polmone è stata somministrata una dose rilevante del potente analgesico in maniera continuativa. Gli studiosi hanno potuto rilevare che questo ha fatto diminuire l'angiogenesi del tumore. Questi dati, confermano gli autori dell'indagine, suggeriscono che sarà utile approfondire l'effetto della morfina, oltre che come anti-dolorifico per i malati di cancro, anche come sostanza anti-angiogenesi.

Bibliografia:

Lisa Koodie, Sundaram Ramakrishnan, and Sabita Roy. Morphine Suppresses Tumor Angiogenesis through a HIF-1/p38MAPK Pathway. Am. J. Pathol. 2010 : ajpath.2010.090621v1 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato