Rigenerazione delle articolazioni con cellule staminali. Studio preclinico

| 03/08/2010 14:54

Una ricerca statunitense pubblicata su 'Lancet' apre una nuova frontiera per riparare articolazioni rotte o fuori uso. In conigli a cui era stato tolto l'osso delle zampe anteriori, infatti, i ricercatori capitanati da Jeremy Mao, del Columbia University Medical Center di New York (Usa), hanno applicato uno scheletro artificiale ricoperto di sostanze chimiche che attraggono le cellule staminali delle ossa e della cartilagine. E il sistema ha mostrato di funzionare, per lo meno negli animali.

Dopo quattro settimane, infatti, non solo a tutti e 10 i conigli si era ricomposta l'articolazione, ma gli animali avevano anche ripreso la piena funzionalità dell'arto. Il che, ipotizzano i ricercatori, lascerebbe supporre che un giorno potremmo arrivare a rigenerare, attraverso cellule staminali dello stesso organismo, anche, spalle e ginocchia. "E' la prima volta che viene ricostruita un'intera superficie che recupera tutte le sue funzioni", sottolinea Mao.

Bibliografia: Chang H Lee, Jeremy J Mao et al. Regeneration of the articular surface of the rabbit synovial joint by cell homing: a proof of concept study. The Lancet, Early Online Publication, 29 July 2010doi:10.1016/S0140-6736(10)60668-X

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato