Studio italiano, scoperta nuova molecola anticancro

Medicina Generale | Redazione DottNet | 31/07/2008 15:04

Nuova molecola 'made in Italy' attiva contro le cellule tumorali. I ricercatori del Nerviano Medical Sciences (NMS), il più grande centro di ricerca e sviluppo di farmaci antitumorali in Europa, hanno scoperto e sviluppato un inibitore di cdc7: una chinasi che gli stessi scienziati avevano in precedenza individuato come responsabile della proliferazione incontrollata dei tumori.

La scoperta viene presentata e discussa al meeting annuale dall'American Association for Cancer Research, in corso a San Diego (Usa).
I risultati preclinici sinora ottenuti "indicano che questa nuova molecola blocca la proliferazione e induce la morte di cellule tumorali di diversa origine - precisano i ricercatori in una nota - incluse quelle resistenti a farmaci inibitori della replicazione tumorale attualmente sul mercato". L'inibitore di cdc7 entrerà in sperimentazione clinica nei prossimi mesi e verrà studiato in molteplici tumori umani, fra cui quelli dell'ovaio, del colon, del seno e in diverse leucemie. "Siamo estremamente orgogliosi dei risultati ottenuti con questo nuovo inibitore di cdc7 - sottolinea Francesco Colotta, direttore Ricerca e Sviluppo di NMS - I nostri ricercatori sono i primi al mondo ad avere scoperto e sviluppato una molecola potente e selettiva contro questa proteina oncogena, responsabile della proliferazione incontrollata delle cellule tumorali".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato