Integratori calcio aumentano del 30% i rischi per cuore: meta-analisi

| 24/08/2010 12:46

Integratori di calcio per preservare le ossa, ma con il rischio di minare la salute del cuore. E' quanto sostiene uno studio che ha guadagnato le pagine del 'British Medical Journal'. A detta dei ricercatori dell'università scozzese di Aberdeen, in team con colleghi neozelandasi e degli Stati Uniti, il pericolo di incappare in un infarto per chi assume queste pillole'rinforza ossa' lievita del 30%. E non è tutto. I dati prodotti da 11 studi sollevano dubbi anche sulla loro efficacia nel prevenire fratture.

Lo studio ha monitorato 12 mila persone di età superiore ai 40 anni che hanno preso parte alla sperimentazione di integratori di calcio per un apporto di 500 milligrammi o più al giorno. Il rischio maggiore di infarto è stato osservato tra uomini e donne, indipendentemente dall'età e dal tipo di integratore assunto. E' stato inoltre rilevato un pericolo maggiore di morte ma statisticamente non significativo, ci tengono a precisare i ricercatori. Il motivo per cui le pillole 'salva ossa' metterebbero fuori gioco il cuore non sono note. Ma gli studiosi ipotizzano che l'apporto extra di questo minerale nel sangue potrebbe indurre un indurimento delle arterie. "E' una questione di equilibrio - spiega Alison Avenell, dell'ateneo di Aberdeen - i pazienti dovrebbero prendere in considerazione i rischi e rapportarli alla loro situazione consultandosi con il medico di famiglia".

Bibliografia: Mark J Bolland et al. Effect of calcium supplements on risk of myocardial infarction and cardiovascular events: meta-analysis. BMJ 2010;341:c3691

Per commentare e approfondire l’argomento: Gruppo Cardiologia. controversie e certezze terapeutiche

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato