Crescono i casi d’infarto tra le donne

| 31/08/2010 14:59

aifa farmaci geriatria sanità-pubblica

Uno studio italiano mostra un sorprendente aumento dei casi di infarto dal 2001 al 2005, soprattutto tra le giovani donne. Lo studio è stato promosso dalla Onlus Human Health Foundation (HHF) di Spoleto ed è stato pubblicato sulla rivista Aging Clinical Experimental Research. Dall'indagine è emerso che nel 2005 gli infarti del miocardio sono stati 118.000 (75.000 gli uomini, 43.000 le donne) contro 96.000 nel 2001. Ciò significa un aumento del 17,2% nei maschi e del 29,2% nelle donne, spiega il ricercatore che ha condotto lo studio, Prisco Piscitelli dell'istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo (ISBEM) a Brindisi.

L'aumento nel numero di ricoveri per problemi cardiaci tra 2001 e 2005 è stato sostanziale soprattutto per le donne: si è registrato un +36% nelle donne over-75 anni ed un impressionante aumento del 22% (se confrontato con l'aumento di appena l'8% tra i maschi) per le donne più giovani tra 45 e 64 anni. Questi dati confermano che la salute delle donne perde terreno in quanto negli ultimi 40 anni hanno fatto proprio de fattori di rischio tipicamente maschili, come ad esempio il fumo di sigaretta.