A pandemia finita si conferma: il virus H1N1 non era pericoloso

Infettivologia | | 07/09/2010 21:44

A emergenza pandemica largamente rientrata, la scienza conferma che il virus A/H1N1 non era poi così pericoloso: secondo un'analisi dei casi registrati nello stato americano del Wisconsin, riporta la rivista 'Jama', i più colpiti sono stati sì i giovani, ma il rischio di complicanze serie fra adulti e bambini non è risultato maggiore rispetto ai precedenti virus influenzali di stagione. A portare avanti lo studio è stato Edward Belongia della Marshfield Clinic Research Foundation, che ha voluto mettere a confronto la gravità delle infezioni da H1N1 con i virus stagionali precedenti il 2009.

 I risultati suggeriscono che le manifestazioni cliniche delle diverse infezioni e il rischio di ricovero ospedaliero sono simili sia per l'H1N1 che per gli altri virus più recenti. Certo, i bambini sono stati colpiti massicciamente dal virus pandemico, ma i casi gravi sono risultati in linea con le ondate influenzali di stagione, concludono gli studiosi.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato