Nuove metodologie diagnostiche delle insufficienze renali post trapianto epatico in età pediatrica

| 16/09/2010 10:12

ministero-della salute sanità-pubblica precari

In seguito ad un trapianto di fegato nei bambini spesso si manifestano  malattie renali croniche  quale l’insufficienza renale crenica. La diagnosi di tale patologia mediante la clearence della creatinina-base è notoriamente poco sensibile,  si è dunque pensato per i  bambini una determinazione non invasiva dei GFR attraverso la misurazione dei livelli di cistatina C nel siero. Questa procedura  si è dimostrata essere  attuabile  e  compatibile  con le misurazioni del sistema aureo della  velocità di filtrazione glomerulare.

Brinkert Fe coll. hanno confrontato la determinazione della velocità di filtrazione glomerulare ( GFR) mediante cistatina C (GFR ((Cys))) in confronto con  la clearence di creatinina (GFR((crea))) calcolata con i metodi convenzionali  nel periodo che segue un  trapianto di fegato pediatrico. L’equipe ha analizzato la velocità di filtrazione glomerulare  di 168 bambini  usando cistatina C e la formula di Schwartz .Al fine di valutare i fattori di rischio per  l’insufficienza renale cronica  è stata effettuata  un'analisi di regressione logistica:  un modello multivariato per valutare l'impatto del trattamento immunosoppressivo. Il follow-up medio è stato di 7.8 anni. Solo tre pazienti con insufficienza renale cronica in fase 2-3 sono stati rilevati con GFR((CREA)) rispetto ai 34 con GFR ((Cys)) (P <0,001). Pertanto, la prevalenza di insufficienza renale cronica  con GFR ((Cys)) <90 ml/min/1.73 m² al 30,4%, 7,6% e il 27% nei pazienti con 5, 10 e  > 10 anni dopo il follow-up rispettivamente. I pazienti trattati con  ciclosporina hanno evidenziato  una velocità di filtrazione glomerulare significativamente inferiore rispetto ai pazienti trattati con tacrolimus e l’analisi di regressione logistica non ha mostrato alcun fattore di rischio significativo  per lo sviluppo dell’insufficienza renale cronica. Dai dati raccolti si è dunque concluso che  l’equazione della cistatina C è un strumento diagnostico non invasivo e sensibile utile nei bambini per la  rivelazione di una disfunzione renale in seguito a  trapianto del fegato in fase precoce e la scelta di inibitore della calcineurina di prima linea ha un impatto importante sullo sviluppo d’ insufficienza renale cronica.

Bibliografia: Brinkert F et al. High prevalence of renal dysfunction in children after liver transplantation: non-invasive diagnosis using a cystatin C-based equation. Nephrol Dial Transplant. 2010 Sep 8.