Pre-eclampsia: in arrivo esame ematico per predire rischio

| 21/09/2010 17:09

Un gruppo internazionale di scienziati sta sviluppando un esame del sangue che potrebbe identificare le donne in gravidanza a rischio di sviluppare la pre-eclampsia, una condizione potenzialmente pericolosa per la vita della mamma e del bambino. Lo riferisce un articolo riportato dal quotidiano britannico Daily Mail. Attualmente non esiste alcun modo di prevedere la pre-eclampsia, che aumenta la pressione sanguigna e puo' portare a ictus e anche alla morte. Questa patologia puo' anche far nascere prematuramente il bambino, aumentando il rischio di morte.

Ora pero' gli scienziati sembrano aver trovato la strada giusta per aiutare le donne a conoscere il rischio di sviluppare la pre-eclampsia. Si crede che questa condizione abbia origine con uno sviluppo difettoso della placenta. Molto spesso i sintomi non si presentano fino alla seconda meta' della gravidanza e non esiste attualmente alcuna cura. Gli scienziati hanno rilevato una serie di 45 composti diversi, ma collegati con il metabolismo che sono diversi tra le donne che hanno sviluppato la condper mettere a punto un test. I ricercatori sperano di poter realizzare al piu' presto, forse tra 5 anni, un test diagnostico in modo da poter mettere a punto trattamenti efficaci contro la pre-eclampsia. .

Fonte: Daily Mail

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato