Oltre 1000 falsi dentisti solo a Roma, l’importanza dell’inasprimento delle pene

Odontoiatria | | 23/09/2010 15:47

Sono oltre mille i falsi dentisti che esercitano, abusivamente, la loro attività a Roma e in provincia. "Un plotone che si stima possa arrivare anche a 1.200". Parola di Brunello Pollifrone, presidente di Andi (Associazione nazionale dentisti italiani) Roma. Un fenomeno, quello dei falsi dentisti, che non riguarda solo Roma e il Lazio. In Italia, secondo gli ultimi dati dei Nas sull'abusivismo delle professioni sanitarie, in media, uno studio odontoiatrico ogni tre giorni viene sequestrato o chiuso dai Carbinieri del nucleo antisofisticazioni. Per i dentisti onesti, però,l'ottimo lavoro svolto dai Nas non basta a sconfiggere il fenomeno.

 "E' necessario - spiega Pollifrone - inasprire le sanzioni. Purtroppo, al momento, i furfanti 'pizzicati' dalle forze dell'ordine se la cavano con poco. Quando si arriva in giudizio, la sanzione penale viene infatti tradotta in un'ammenda pecuniaria di poche centinaia di euro. Inoltre sarebbe necessario confiscare le attrezzature sequestrate e magari donarle a qualche centro di assistenza. Ad esempio noi dell'Andi Roma ne abbiamo uno all'interno del carcere di Rebibbia, che per allestirlo ci siamo dovuto autotassare". 

Fonte: Andi

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato