GISSI HF-trial: effetto della Rosuvastatina sullo scompenso cardiaco

Cardiologia | Redazione DottNet | 01/10/2008 16:25

Il secondo studio ha valutato l'effetto di 10 g di Rosuvastatina in circa 5000 pazienti con scompenso cardiaco e randomizzati con placebo. Dopo circa 4 anni di trattamento con statine non si sono constatati vantaggi clinici con il trattamento attivo.

Si è osservata una attesa riduzione del colesterolo LDL ma nessun effetto sugli end point primari dello studio. Si conferma comunque una elevata tollerabilità del trattamento. Gli autori dello studio concludono che a dispetto di una generalizzata diffusione delle statine in pazienti affetti da scompenso cardiaco al momento non vi sono evidenze scientifiche a favore della loro somministrazione.
I due lavori sono stati anche pubblicati contemporaneamente su Lancet.
La grande attenzione che giustamente è stata riservata a queste presentazioni a Monaco ribadisce il ruolo primario svolto dal gruppo GISSI nella progressione delle conoscenze della patologia cardiovascolare. 
Abstract

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato