Novartis pagherà 422,5 ml per marketing illegale in Usa

| 01/10/2010 15:07

Novartis Pharmaceuticals, filiale Usa di Novartis, pagherà 422,5 mln di dollari per risolvere le cause penali e civili per aver commercializzato per usi off-label l'antiepilettico Trileptal (oxcarbazepina) e aver pagato i medici per la prescrizione di altri 5 farmaci: Zelnorm (tegaserod) per la sindrome da intestino irritabile, Sandostatin (octreotide) per il trattamento dei disordini della crescita, gli antipertensivi Diovan (valsartan), Tekturna (aliskiren) ed Exforge (amlodipina/valsartan). Novartis si è dichiarata colpevole per le cause penali, ma ha rifiutato le responsabilità civili.

L'ufficio del procuratore del distretto orientale della Pennsylvanie ha stabilito una multa di 185 milioni di dollari per il Trileptal e 227,5 milioni di dollari di indennizzi per questo e altri cinque farmaci. Secondo il gruppo farmaceutico, essa corrisponde agli accontamenti realizzati in vista dell'accordo. Già in gennaio Novartis aveva annunciato l'intenzione di ammettere la violazione delle regole della commercializzazione previste dal Food, Drug and Cosmetic Act e di voler collaborare con le autorità nell'indagine sui metodi di marketing di altri cinque prodotti: Diovan, Exforge, Sandostatin, Tekturna e Zelnorm. Nel 2005, il gruppo basilese aveva avvertito che alcuni pazienti trattati con il Trileptal soffrivano di reazioni cutanee (necrosi epidermica tossica e sindrome di Stevens-Johnson) tali da poter mettere in pericolo la vita. Alcuni pazienti hanno dovuto essere ricoverati e in alcuni casi «molto rari» sono deceduti.

Fonte: AdnKronos

Per commentare clicchi qui

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato