Effetto del donepezil, inibitore dell’acetil colinesterasi, sulla riduzione delle cadute nel Parkinson avanzato?

| 07/10/2010 10:37

Ricercatori americani del Dipartimento della Neurologia dell’ Oregon Health & Science University, hanno condotto uno studio preliminare per valutare se un farmaco usato per la malattia di Alzheimer possa servire per ridurre le cadute nella malattia di Parkinson in fase avanzata. Ventitré pazienti sono stati trattati con donepezil per 6 settimane e poi con il placebo oppure seguendo la sequenza inversa, prima il placebo e poi donepezil. L'assegnazione alla sequenza era casuale (randomizzata) e nè i pazienti, nè i ricercatore conosceva la sequenza.

Il numero di cadute vere e proprie si è dimezzato con donepezil, mentre il numero delle quasi cadute era simile nei due gruppi. In definitiva gli autori affermano che varrebbe la pena di condurre studi più ampi per vedere se l'aumento del neurotrasmettitore acetilcolina indotto da donepezil possa ridurre le cadute nella malattia di Parkinson in fase avanzata

Bibliografia. Chung KA et al. Effects of a central cholinesterase inhibitor on reducing falls in Parkinson disease  Neurology 2010 75: 1226-1227.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato