Scoperte varianti genetiche associate alla psoriasi

Dermatologia | | 21/10/2010 15:11

Scoperte una serie di varianti genetiche che aumentano la suscettibilità alla psoriasi. Il risultato viene descritto in cinque studi indipendenti, pubblicati online su 'Nature Genetics', che gettano nuova luce su questa malattia cronica della pelle che ha una prevalenza del 2-3% a livello mondiale.

In particolare il team di Richard Trembath, del King's College di Londra (GB), ha identificato sei nuove regioni genomiche associate alla malattia, mentre il gruppo della Christian Albrechts University di Kiel (Germania) ha scoperto delle varianti nel gene Traf3ip2 legate alla psoriasi. Colleghi dell'University of Michigan (Usa) e dell'University Erlangen-Nuremberg (Germania) hanno ottenuto risultati analoghi, relativi a regioni del genoma o a varianti del Dna legate al maggior rischio di sviluppare la psoriasi. Infine il team cinese dell'Anhui Medical University ha identificato altre sei regioni genomiche associate alla malattia della pelle nella popolazione asiatica.

Fonte: Nature Genetics

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato