Di Iorio (Federfarma Napoli): da novembre di nuovo all’indiretta se non ci pagano

Farmacia | Silvio Campione | 25/10/2010 17:11

Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli, ai microfoni di Dottnet tuona contro la Regione Campania che continua a accumulare debiti. E minaccia di tornare all’assistenza indiretta da novembre se non saranno pagati gli arretrati come promesso. Come si ricorderà, da settembre e fino allo scorso ottobre  i napoletani hanno dovuto pagare i farmaci prescritti, esclusi soltanto tutti quelli cosiddetti 'salvavita', compilando poi in prima persona il modulo per ottenere il rimborso dalle 3 Asl del territorio.

Ancora una volta, insomma, i cittadini di Napoli e della sua provincia sono stati vittime incolpevoli di una situazione che si presenta puntuale ogni anno senza che si appronti una soluzione strutturale del problema, aggiunge Di Iorio. Già, ma la colpa di chi è? Il presidente di Federfarma Napoli lo fa capire senza peli sulla lingua: “Tutto si blocca per la responsabilità di qualche dirigente che per incompetenza o incapacità non firma i documenti”. Intanto i crediti delle farmacie napoletane hanno ripreso a correre. E per questo motivo Di Iorio minaccia un nuovo sciopero a novembre se non si correrà ai ripari. Clicchi qui per commentare.

Clicchi qui per vedere l’intervista a Michele Di Iorio

 //www.dottnet.it/Minisito.aspx?MiniSiteId=mscongresso

 

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato