Nel 2010 solo tre i disegni e le proposte di legge sulla sanità

Redazione DottNet | 03/11/2010 20:10

E' esiguo il bilancio dei disegni di legge e proposte di legge approvati nel 2010 dalle commissioni parlamentari che si occupano di salute, la Affari Sociali alla Camera, e la Igiene Sanita' al Senato: due a Montecitorio e uno a Palazzo Madama. Da gennaio a ottobre 2010, infatti, la commissione Sanita' del Senato e' riuscita a concludere l'iter e approvare solo il ddl sull'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Il che e' avvenuto lo scorso gennaio 2010, quando il testo e' stato approvato prima dalla commissione e poi dall'Aula il 27 gennaio. Da allora piu' nulla. Prima del 2010 c'e' stato un solo altro provvedimento approvato dalla commissione e dal Senato, quello sul testamento biologico, ora fermo alla Camera.

Attualmente sono una ventina i provvedimenti all'esame della commissione (ma i ddl presentati sono molti di piu', giacche' poi vengono raggruppati per tema), tra cui quello sul fumo, le professioni sanitarie, l'obesita' e la riabilitazione equestre. Alla Camera la Commissione Affari Sociali, presieduta da Giuseppe Palumbo, e' riuscita a concludere nel 2010 l'esame e far diventare legge solo due provvedimenti: quello appunto sulle cure palliative, che ha iniziato il suo percorso a Montecitorio dalla commissione nell'ottobre 2008 (conclusosi nel luglio 2009), passando per l'Aula della Camera nel settembre 2009, per poi essere quindi inviato al Senato, da cui e' stato licenziato appunto nel gennaio 2010, e tornare infine alla Camera, prima in commissione e dopo in Aula, diventando finalmente legge a marzo. Altro provvedimento che ha visto la luce e' stato quello per il riconoscimento dei diritti delle persone sordocieche. Il ddl, dopo essere stato all'esame per circa un anno della commissione Sanita' del Senato (luglio 2008-settembre 2009), e' approdato alla Affari sociali a novembre 2009 e il suo esame si e' concluso a maggio 2010 con l'approvazione definitiva. Attualmente la Commissione ha all'esame 16 provvedimenti e da inizio legislatura sono stati approvati altri due provvedimenti, quello che istituisce la Commissione sugli errori sanitari e la modifica della denominazione e delle competenze della Commissione parlamentare per l'infanzia. Clicchi qui per un commento.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato