Merck&Co, renderemo pubblici pagamenti a medici

Redazione DottNet | 01/10/2008 12:52

Merck&Co, colosso americano del farmaco, ha deciso di rendere pubblici nel 2009 i dati sui pagamenti effettuati a beneficio di medici che hanno fatto da opinion leader per la compagnia e i suoi prodotti. La decisione - riportata sul sito della stessa società - asseconda le richieste di un disegno di legge chiamato 'Physician Payments Sunshine Act', voluto dal senatore repubblicano dell'Iowa Charles Grassley, che però non è ancora stato approvato. Merck dichiara comunque "di voler agire in tale senso anche senza la presenza di una normativa ad hoc'.
 

Inoltre, l'azienda sottolinea di avere intenzione, a partire dal prossimo mese di ottobre "di iniziare a migliorare la trasparenza dei nostri accordi con le organizzazioni di pazienti, le società scientifiche e altre organizzazioni pubblicando sul sito web le intese stabilite dalla divisione Global Human Health e gli organizzatori di iniziative professionali, come i programmi di educazione medica continua. Sempre da ottobre, Merck ha deciso di rendere disponibili alla consultazione tutti i dati dei trial in cui è impegnata la società sul sito istituzionale www.clinicaltrials.gov, senza badare airisultati ottenuti. Nel corso del 2009 sono infine previste nuove iniziative volte a rendere disponibili i dati degli accordi stretti dalla Merck Company Foundation e dal Merck Office of Corporate Contributions, ma anche a rendere più trasparenti tutte le operazioni, dal marketing alla vendita dei prodotti.


 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato