Certificati online: tavolo tecnico della Fimmg con i produttori di software in aiuto ai medici

Sindacato | Redazione DottNet | 17/11/2010 18:29

Al via un tavolo tecnico tra i medici di famiglia e i produttori di software per risolvere le problematiche tecniche legate all'informatizzazione dei camici bianchi, chiamati tra le altre cose a inoltrare online i certificati di malattia. Lo annuncia la Fimmg, secondo cui "c'è la necessità di adeguare sia i collegamenti telematici che gli applicativi (software) degli studi medici e di rinnovare il parco macchine hardware. Il medico di medicina generale, inoltre, non è attualmente in condizione di trasferire i dati della propria attività da un applicativo a un altro scegliendo quello più conveniente, sia in termini di qualità che di costi, per la mancanza di standard di riferimento che permettano un soddisfacente trasferimento degli stessi dati. Per quanto riguarda i contenuti dei software ci vengono riferiti diversi problemi riguardo la sicurezza informatica e la presenza di pubblicità".

Per questo la FIMMG ha deciso di invitare a un tavolo tutti i produttori di programmi per la medicina generale per cercare una soluzione a questi problemi. La FIMMG ha costituito un gruppo di lavoro (Filippo Anelli segretario regionale Puglia, Vittorio Boscherini segretario regionale Toscana, Sabatino Orsini Federici segretario regionale Umbria), coordinato da Renzo Le Pera, responsabile della Commissione informatica nazionale, per affrontare con i fornitori di programmi i diversi aspetti e a trovare per i medici le soluzioni migliori e più sostenibili. Dalle Software house è stato richiesto un intervento alla FIMMG per ridurre la complessità e la variabilità delle modalità di trasmissione dei flussi richiesti dai diversi soggetti (Mef, Inps, Regioni e Asl). "La FIMMG si impegna a farsi carico di individuare ed eventualmente contrattualizzare i requisiti che devono avere i programmi informatici utilizzati dai medici di famiglia, anche per rispondere efficacemente a quanto previsto dagli accordi nazionali e regionali" ha dichiarato il segretario nazionale del sindacato, Giacomo Milillo, al termine dell'incontro. La FIMMG si impegna a proporre un documento da condividere con i soggetti presenti al tavolo per definire obiettivi comuni e regole nella programmazione e assistenza dei software utilizzati dalla medicina generale. Clicchi qui per commentare.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato