Ottimi risultati per Anacetrapib, farmaco ipolipidemizzante sperimentale della Merk

Diabetologia | | 22/11/2010 16:28

Un farmaco sperimentale ha ottenuto risultati senza precedenti sui livelli di colesterolo, rinnovando le speranze di scoprire un'arma medicinale in grado di abbassare drasticamente le cardiopatie e le morti per infarto. Lo studio del Brigham and Women Hospital di Boston ha evidenziato che il prodotto della Merck a base di 'Anacetrapib' sperimentato su 1,623 pazienti ha indotto l' aumento dei livelli di colesterolo 'buono' HDL di più del doppio, e la diminuzione di più di un terzo del colesterolo 'cattivo' LDL. Pubblicata sul 'New England Journal of Medicine', la ricerca ha sperimentato il farmaco su pazienti già sotto statine in quanto a rischio più alto della norma di incorrere in un infarto e li ha divisi in due gruppi: uno che ha preso il prodotto della Merck, l'altro un placebo.

A sei mesi dall'avvio dei test, i pazienti sotto 'Anacetrapib' hanno evidenziato livelli di colesterolo LDL 'cattivo' scesi da una media di 81 a 45; e livelli del colesterolo buono HDL saliti da una media di 41 a 101. Presentati al meeting annuale dell'American Heart Association in corso a Chicago, gli esiti dello studio hanno lasciato di stucco gli esperti:''Sono dati spettacolari mai visiti prima'', ha commentato Robert Eckel cardiologo dell'Universita' del Colorado. Lo stesso portavoce della Merck, Luciano Rossetti ha osservato:''il benefico potenziale di questo farmaco e' enorme''. L'azienda farmaceutica lancerà ora uno studio su 30.000 pazienti per verificare l'efficacia del prodotto nel diminuire le morti e il numero di infarti. Solo verrà chiesta l'approvazione al commercio del farmaco.

Bibliografia: Christopher P. Cannon et al., Safety of Anacetrapib in Patients with or at High Risk for Coronary Heart Disease. Nejm, November 17, 2010 (10.1056/NEJMoa1009744)

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato