E’ arrivata anche in Italia l’influenza stagionale: nessuna paura, stagione nella media. Mmg, calano le vaccinazioni

Medicina Generale | Redazione DottNet | 03/12/2010 09:42

L'influenza stagionale, già comparsa in vari paesi del Nord Europa, è arrivata anche in Italia. Oggi sono stati infatti isolati i primi due casi, a Mantova e Perugia, con la rilevazione nel caso di Mantova della presenza del virus ex pandemico A H1N1. Ma gli esperti rassicurano: nessuna paura, poiché la stagione influenzale si prevede nella media. Non dovrebbe dunque essere, quella appena cominciata, una stagione influenzale particolarmente intensa come numero di casi, anche se virologi e medici ribadiscono l'importanza della vaccinazione soprattutto per le categorie a rischio. Questo a fronte di un calo dell'adesione alla vaccinazione registrato nelle scorse settimane.

- ISOLATI PRIMI DUE CASI VIRUS STAGIONALE: Isolati i primi due casi di influenza stagionale in Italia. Si tratta di due pazienti a Perugia e Mantova. Nel caso di Mantova è stato isolato il virus A-H1N1, ovvero il virus ex pandemico dello scorso anno. Nel secondo caso a Perugia sono invece in corso gli accertamenti per la definizione del virus.

- VIROLOGO, STAGIONE INFLUENZALE PREVISTA NELLA MEDIA: L'influenza stagionale "non si prevede, quest'anno, particolarmente intensa quanto a numero di casi e la stagione influenzale dovrebbe risultare nella media", ha affermato il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco. Il virus A H1N1, causa dell'influenza pandemica dello scorso anno, ha spiegato, ''quest'anno è declassato da virus pandemico a virus stagionale. Inoltre, non sarà l'unico 'protagonista', perché ci saranno anche altri virus stagionali di origine australiana". In altri termini, "la presenza tra i virus influenzali stagionali anche del virus A H1N1 - ha detto - non renderà la malattia particolarmente pesante come numero di casi, e la stagione influenzale si prevede nella media". Ovvero, secondo le stime, ha precisato l'esperto, "sono attesi dai 2 ai 5 milioni complessivi di casi, ma molto dipenderà anche dall'andamento delle temperature".

- MEDICI FAMIGLIA, IN CALO VACCINAZIONI MA TEMPO ENTRO DICEMBRE: Si registra al momento un trend di calo delle vaccinazioni antinfluenzali in tutte le categorie, ma per effettuare la vaccinazione si è in tempo fino alla fine di dicembre. A sottolinearlo è il segretario nazionale della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg) Giacomo Milillo, che ribadisce l'importanza della vaccinazione per le categorie a rischio a partire dagli anziani. Un invito alla tranquillità arriva anche dai medici di famiglia: "Il virus A H1N1 - ha spiegato Milillo - aveva lo scorso anno un andamento non prevedibile perché si trattava di un virus nuovo, ma ormai - ha concluso - è da considerarsi come qualsiasi virus influenzale. Quindi l'invito alla popolazione è alla calma".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato