A Milano mancano gli infermieri: no della Lega agli incentivi per gli stranieri

Redazione DottNet | 05/12/2010 12:20

In corsia e negli ambulatori degli ospedali di Milano e provincia c'è carenza cronica di infermieri, circa 4mila. Ma ha suscitato polemica politica il progetto per fare arrivare operatori da Paese esteri, o perlomeno dare incentivi attraverso la ricerca di un alloggio. La Provincia, su sollecitazione della Lega Nord, ha bloccato un progetto per farne arrivare dall'estero, provvedendo agli alloggi degli infermieri stranieri almeno per un anno, dopo che la Lega Nord aveva chiesto di ritirare la delibera. E' questa l'accusa del Pd che chiede di dare il via libera a un protocollo con Assolombarda e Aler, l'ente responsabile dell'edilizia popolare.

 'In linea di principio - ha spiegato il capodelegazione del Carroccio Stefano Bolognini, che è assessore alla Sicurezza a Palazzo Isimbardi - siamo contrari. Non è pensabile favorire gli infermieri delle altre nazioni. Se ci fossero incentivi per tutti qualche lombardo in più farebbe l'infermiere, che è una bellissima professione'. Per questo la delibera è stata ritirata. 'La presidenza della Provincia di Milano - ha commentato il vicepresidente del Consiglio Ezio Casati (Pd) -, come al solito tentenna e mai decide, causando solo danni ai cittadini'. 'Quale sarà il prossimo passo? La Lega intende per caso mandare le camicie verdi negli ospedali a curare i pazienti?'. Si chiede Ignazio Marino, senatore Pd e presidente della Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale. 'La trovata ridicola e demagogica attuata in Lombardia - dice Marino - mette soltanto a rischio l'assistenza ai malati: Umberto Bossi e i suoi sono a conoscenza della grave mancanza di personale infermieristico nei nostri ospedali? Forse i paladini della purezza della razza dovrebbero confrontarsi con gli operatori del settore: sono circa 40mila gli infermieri che mancano in Italia e di questa carenza soffre particolarmente il nord, dove da anni operano moltissimi infermieri di altri Paesi. Insabbiando provvedimenti necessari per l'assistenza ai malati, la Lega fa un grave danno al Sistema Sanitario Nazionale e a tutti i cittadini'.
'In Lombardia mancano 8 mila infermieri. Chi li curerà i nostri anziani e i nostri malati? Quello del Carroccio è un comportamento suicida e razzista un atteggiamento tipico di chi, accecato dall'odio, va contro anche ai suoi stessi interessi' conclude il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando. Clicchi qui per commentare.