Al via i lavori per la settantunesima edizione del congresso Sic: appuntamento all’Hotel Cavalieri di Roma da venerdì 10 a lunedì 13

Redazione DottNet | 06/12/2010 19:21

Al via la settantunesima edizione del Congresso della Società Italiana di Cardiologia: i lavori partiranno venerdì 10 all’Hotel Cavalieri di Roma con l’inaugurazione dell’evento e proseguiranno fino al lunedì successivo  quando si procederà con il rinnovo delle cariche sociali della Sic: “Il progetto congressuale – spiega il presidente Paolo Marino - si è materializzato grazie al lavoro della Commissione Istituzionale, coordinata dal professor Raffaele Bugiardini, affiancata dalla Commissione Tecnico-Scientifica. Dopo un'accurata valutazione sono state selezionate proposte di simposi confezionate da singoli soci, da Gruppi di Studio e da parte di altre Società nazionali operanti nel cardiovascolare. In particolare, il contributo dei Gruppi di Studio risulta anche quest'anno particolarmente pregnante, sia per l'aiuto da essi espresso nella strutturazione di buona parte dei Simposi in cui il Congresso si articola, sia perché su di essi è stata costruita la sessione “Highlights” nella giornata del sabato mattina. Molto importanti anche i Simposi congiunti con le altre Società nazionali, finalizzati a quel confronto allargato che vede la nostra Società, universitaria di estrazione, interloquire con tutte le anime dell'universo cardiologico”.

Al congresso grande risalto avranno i simposi con l'Industria e le letture ad opera di relatori italiani e stranieri, oltre ai lavori congiunti con Società quali l'American Heart Association, l'American College of Cardiology e la Società Europea di Cardiologia. Di rilievo, sabato, la sessione “Clinical Research in Europe”, a testimonianza del ruolo internazionale, attento alla realtà europea, che SIC ha sempre coltivato, specie in questi ultimi anni. Importante anche la parentesi che la Sic dedicherà al personale infermieristico: nel corso di un'intera giornata verranno affrontati vari argomenti, dal risk management alla diagnostica in aritmologia, dalla diagnostica invasiva e non invasiva nella pratica clinica alle ultime novità in campo di scompenso cardiaco.