Trucco molecolare per rallentare la sclerosi multipla

Redazione DottNet | 07/12/2010 10:04

Un trucco molecolare potrebbe rallentare la progressione della sclerosi multipla. Il meccanismo, scoperto da un gruppo britannico e descritto sulla rivista Nature Neuroscience, attiva la rigenerazione della guaina isolante (mielina) che riveste le connessioni tra le fibre nervose e che viene danneggiata negli individui colpiti dalla sclerosi mulripla. Il meccanismo, chiamato RXR-gamma, induce le cellule staminali nervose a produrre nuova mielina. Lo studio, diretto da Robin Franklin e condotto dalle universita' di Cambridge ed Edimburgo, potrebbe portare a un farmaco innovativo per la sclerosi multipla.

Tra i candidati potrebbe esserci un farmaco antitumorale che ha come bersaglio d'azione proprio RXR-gamma. ''La scoperta e' molto promettente - spiega Anna Paola Batocchi, dirigente Medico responsabile di Struttura Semplice Neurologia (Uoc) del Policlinico Gemelli di Roma: visto che al momento non ci sono farmaci risolutivi per favorire la re-mielinizzazione delle cellule nervose, la scoperta che le cellule staminali del cervello hanno questo recettore in grado di attivare la riformazione della mielina e' importante'', osserva. ''Se lo stesso meccanismo funziona anche nel cervello umano, attivando il recettore con farmaci gia' esistenti e in sperimentazione per alcune leucemie'', si potrebbe cambiare in modo sostanziale la cura della malattia. ''Adesso - aggiunge - abbiamo a disposizione solo farmaci con effetti antinfiammatori e blandamente neuroprotettivi, quindi questa scoperta potrebbe offrire il primo farmaco veramente efficace ed estremamente innovativo, un neuroprotettore a tutti gli effetti che favorisce la rigenerazione della guaina isolante dei neuroni''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato