Trasmissione certificati telematici: sospese sanzioni fino a gennaio 2011

Previdenza | Giovanni Vezza | 07/12/2010 10:00

 (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, Circolare n. 2/2010)

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha emanato una nuova circolare in materia di trasmissione telematica dei certificati di malattia. La circolare, che fa seguito alle indicazioni già diramate in materia, oltre a fornire alcune informazioni di carattere operativo, propone alcuni chiarimenti sull'ambito di applicazione della disciplina (sono esclusi in una prima fase i medici dei pronto soccorso), sulla procedura da seguire per le ipotesi in cui sia necessario conoscere, oltre alla prognosi, anche la diagnosi e in tema di contestazione degli addebiti per violazione dell'obbligo di trasmissione telematica.

In particolare, per quanto riguarda il regime sanzionatorio, la circolare dà conto del fatto che l'apposita commissione, istituita per valutare la funzionalità del sistema, ha evidenziato "segnalazioni di difficoltà applicativa sotto il profilo organizzativo, sia in ambito ospedaliero che territoriale, per le quali vanno previste soluzioni da porre in atto in tempi brevi nella fase di compiuta ottimizzazione".

Pertanto, fermo restando l'obbligo dei medici di continuare a trasmettere i certificati per via telematica,“per il periodo transitorio - sino al 31 gennaio 2011- durante il quale le più rilevanti criticità dovranno essere affrontate, è opportuno che le Amministrazioni competenti si astengano dalla contestazione degli addebiti specificamente riferiti all'adempimento".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato