Arriva un vaccino contro i funghi

Redazione DottNet | 02/10/2008 14:16

iss medicina

  Un vaccino ''jolly'' ottenuto da un'alga molto comune è efficace contro tre diverse infezioni da funghi e sarà sperimentato nel 2009 in Italia sull'uomo. ''I test sugli animali mostrano che il vaccino funziona contro le tre principali micosi: candidosi, aspergillosi e criptococcosi'', ha detto il responsabile del Dipartimento di malattie infettive e parassitarie dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), Antonio Cassone.

 Che un vaccino possa essere efficace contro microrganismi diversi è una scoperta molto recente, ha spiegato Cassone. ''I vaccini che conosciamo finora - ha proseguito - sono in grado di dare solo una risposta immunitaria specifica, ma recentemente si è scoperto che si possono ottenere vaccini composti da elementi comuni a microrganismi patogeni anche molto diversi, perfino appartenenti a regni diversi''. Ad esempio, uno stesso vaccino può funzionare contro un virus e un batterio, oppure contro un batterio e un fungo. Il segreto è nell'antigene, ossia nella sostanza che ''risveglia'' il sistema immunitario. ''Alcuni singoli antigeni - ha detto ancora Cassone - sono in grado di riconoscere più agenti patogeni''. E' il caso dell'antigene isolato dal gruppo di Cassone in un'alga molto comune, chiamata laminaria. E' un polisaccaride chiamato beta-glucano presente in alcuni batteri e in alcuni funghi patogeni. Così è diventato la base per ottenere il primo vaccino jolly, capace di riconoscere tre diversi funghi patogeni.