Aumentano i casi d’influenza in Italia: i bambini i più colpiti

Redazione DottNet | 22/12/2010 13:28

Aumentano i casi di influenza in Italia ed i più colpiti sono i bambini nella fascia di età 5-14 anni. Lo rileva Influnet, la rete per la sorveglianza della sindrome influenzale coordinata dal ministero della Salute che si avvale della collaborazione dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss). Secondo le ultime rilevazioni dei 763 medici sentinella Influnet sul territorio nazionale, la curva dei casi influenzali inizia dunque a presentarsi 'in salita': il valore dell' incidenza totale è pari a 1,51 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 4,08 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni l'incidenza è pari a 2,91, nella fascia 15-64 anni a 1,27 e tra gli individui di età pari a 65 anni e oltre a 0,49 casi per mille assistiti. In questi giorni si è parlato anche di  virus A/H1N1 che però "non sembra essere più virulento rispetto a quello in circolazione lo scorso anno".

Ad affermarlo, a fronte degli oltre 200 casi gravi di influenza A registrati in Gran Bretagna, è il direttore del dipartimento Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità Gianni Rezza, il quale invita ad evitare gli allarmismi ribadendo l'importanza della vaccinazione antinfluenzale. 'Il ritorno del virus A/H1N1 - ha detto Rezza - era possibile ed in qualche misura atteso, ma non è detto che tale virus ex-pandemico determinerà quest'anno un maggior numero di casi e, al momento, non sembra essere diventato più potente o virulento'.  Il comportamento del virus, come dimostrato dai casi inglesi, infatti, ha rilevato l'esperto, 'sembra seguire le caratteristiche dello scorso anno: il virus A/H1N1 sta cioè colpendo maggiormente soggetti più giovani, soggetti con fattori di rischio e donne incinte. Ed a fronte di un gran numero di casi, una percentuale contenuta è rappresentata da casi gravi'. Secondo Rezza, ad ogni modo, non vi sono ragioni di particolare preoccupazione, anche se è importante che le categorie a rischio si vaccinino: 'L'attuale vaccino antinfluenzale, in uso anche in Italia - ha spiegato - comprende nella sua composizione pure il virus A/H1N1. E' dunque fondamentale che i soggetti a rischio di complicanze si vaccinino'. Ad ora, in Italia, ha concluso Rezza, 'sono stati isolati 4-5 casi confermati di influenza A, tutti nel centro-nord'