Fnomceo: Prolungare il periodo di collaudo dei certificati online, ancora troppe le criticità. Snami: snellire le procedure

Silvio Campione | 17/01/2011 17:05

Contro i certificati online, o meglio contro la fine del periodo di collaudo prevista per il prossimo primo febbraio, scende in campo anche la Fnomceo, che venerdì scorso ha riunito la Commissione medica. Che auspica un prolungamento della moratoria sull'applicazione delle sanzioni e un incontro con il ministero della Salute, le Regioni, i Sindacati medici, per risolvere le criticità che ancora affliggono il sistema dell'invio telematico delle certificazioni di malatti. “La Commissione Medici della FNOMCeO – dicono i vertici dell’Ordine  - ha preso atto delle numerose segnalazioni sulle difficoltà in relazione all'utilizzo del sistema di certificazione di malattia on line, e ha rilevato allo stato attuale l'inapplicabilità del regime sanzionatorio, la cui moratoria scade il prossimo 31 gennaio”.

In particolare i medici segnalano sia i ricorrenti blocchi di sistema - specie nella giornata del lunedì, in concomitanza con la riapertura degli studi dopo il fine settimana - sia la scarsa funzionalità del call center. Sottolineano, inoltre, che la messa a regime del sistema è ancora 'a macchia di leopardo': in molte Regioni, il livello di connettività tra le strutture ospedaliere e all'interno della rete dei medici del territorio è ancora inadeguato, e non sono ancora state attribuite le credenziali di accesso ai sostituti dei medici di Medicina Generale. 'La FNOMCeO – aggiungono  - conferma senz'altro il proprio impegno a supporto dell'informatizzazione della sanità e rileva con soddisfazione come l'adoperarsi dei medici abbia consentito, nonostante le sopra reclamate difficoltà, un ampio utilizzo del sistema di certificazione telematico, che ha ormai superato i tre milioni di invii. Ritiene che sia comunque impossibile, allo stato attuale di sviluppo del sistema, prescindere dall'utilizzo del canale alternativo cartaceo, anche con obiettivi differenziati nelle diverse realtà aziendali, ospedaliere e territoriali”. Per queste ragioni parte la richiesta di un urgente provvedimento di moratoria proprio sulla applicabilità delle sanzioni per il mancato invio telematico. “La FNOMCeO auspica che avvenga al più presto un incontro con il ministero della Salute, le rappresentanze delle Regioni, i Sindacati di categoria, finalizzato ad una condivisa soluzione delle criticità che interferiscono con il sereno svolgimento dell'attività professionale e dei servizi”. 'In una lettera che il ministro Brunetta ha inviato al suo collega Tremonti - incalzano allo Snami - il primo sottolinea come 'Dalla realizzazione della ricetta medica elettronica, prevista dalla normativa vigente in materia di controllo della spesa medica, potranno derivare consistenti benefici sia per il bilancio statale, sia nella qualita' del servizio reso ai cittadini. Tuttavia - sottolinea il Ministro - i provvedimenti attuativi della normativa sono demandati al ministero di Tremonti'. In altre parole non si è ancora giunti ad un incontro tra i collaboratori dei due ministeri per - dice Brunetta - 'individuare una condivisa linea di indirizzo che portasse alla sollecita realizzazione di questo importante obiettivo''. Per lo Snami 'appare necessario - sostiene il presidente nazionale Angelo Testa - mantenere ancora una certa percentuale di certificazione cartacea specie per le domiciliari nonche' per quelle situazioni, sempre possibili, che possono di fatto impedire la trasmissione telematica del certificato (mancanza di corrente, blocchi del server, guasti al pc)'.
'Inoltre - propone Testa - non va esclusa la possibilità di snellire ulteriormente la procedura mediante la consegna al lavoratore e quindi al datore di lavoro del solo numero identificativo del certificato mediante il quale è possibile risalire al certificato stesso'.
'Infine - conclude Testa - appaiono sempre piu' anacronistiche le previste sanzioni, prospettando invece che eventuali misure vengano discusse nell'ambito del rinnovo contrattuale nazionale di lavoro'. Clicchi qui per commentare. Clicchi qui per partecipare al poll sulla validità dei certificati

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato