Fda, danni da paracetamolo, allerta dall’ente americano

| 26/01/2011 19:10

La Food and Drug Administration (FDA) americana ha emesso un avviso sui possibili danni del paracetamolo, farmaco da noi conosciuto comunemente come Tachipirina, Efferalgan, ecc., chiedendo una limitazione del medicinale a 325 mg per compressa. "In Italia - precisa l'Aduc - esistono confezioni da 125 a 1000 mg di paracetamolo e il farmaco non è soggetto a prescrizione medica, il che può indurre il paziente a considerarlo 'innocuo' nonostante le indicazioni contenute nei foglietti illustrativi sui possibili danni epatici, renali, del sangue nonché delle reazioni allergiche che può scatenare. Il paracetamolo è un antifebbrile, antinfiammatorio e analgesico.

La diffusione dei farmaci da banco, per i quali non è necessaria la prescrizione medica, può' indurre a sottovalutare gli effetti collaterali che qualsiasi farmaco può produrre. Per questo abbiamo sollecitato il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, affinché valuti le indicazioni e le proposte emerse dal rapporto della FDA".