Ancora giù la spesa farmaceutica convenzionata con l’Ssn

Silvio Campione | 04/02/2011 17:17

Continua a diminuire la spesa farmaceutica convenzionata netta con il servizio sanitario nazionale. Nel periodo gennaio-ottobre 2010, secondo i dati di Federfarma, si e' registrata una diminuzione del -1% rispetto allo stesso periodo del 2009, a fronte di un aumento del numero delle ricette del +2,6%. Nei primi dieci mesi del 2010 le ricette sono state quasi 487 milioni, pari a 8,17 ricette per ciascun cittadino. Le confezioni di medicinali erogate a carico del SSN sono state oltre 890 milioni, con un aumento del +3,2% rispetto allo stesso periodo del 2009. Ogni cittadino italiano ha ritirato in farmacia in media quasi 15 confezioni di medicinali a carico del SSN.

 Nel mese di luglio 2010, la spesa farmaceutica netta convenzionata SSN è diminuita del -1,5% rispetto a luglio 2009, mentre il numero delle ricette è aumentato +1,7%; nel mese di agosto la spesa è aumentata del +5,6% rispetto ad agosto 2009, a fronte di un aumento del numero delle ricette del +9,8%; nel mese di settembre la spesa è diminuita dal -2,1% a fronte di un aumento del numero delle ricette del +1,6%, in ottobre la spesa è diminuita del -2,3%, parallelamente a un calo del numero delle ricette del -2,4%.

Farmaci e farmacie L'andamento della spesa nei primi sei mesi del 2010 continua a essere influenzato dall'incremento del numero delle ricette e dal contestuale calo del valore medio delle ricette stesse (-4,1%): si prescrivono più farmaci, ma di prezzo mediamente più basso. Cio' e' dovuto dalle riduzioni dei prezzi dei medicinali varate a più riprese dal Governo e dall'AIFA (da ultimo quello del 12,5% sui medicinali equivalenti SSN, in vigore dal 1° giugno al 31 dicembre 2010), al crescente impatto del prezzo di riferimento per i medicinali equivalenti, a seguito della progressiva scadenza di importanti brevetti e alle misure applicate a livello regionale. Clicchi qui per commentare.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato