Mancano i farmaci, problema italiano. Federfarma indice una riunione con i distributori

Redazione DottNet | 31/01/2011 21:17

La carenza di alcuni farmaci segnalata dall'associazione dei farmacisti del Piemonte ieri e del Veneto qualche giorno fa e' in realta' generalizzata a tutto il territorio nazionale, anche se le specialita' interessate non sono molte e non ci sono situazioni di emergenza. Lo afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma nazionale, che sul tema ha indetto una riunione con distributori e produttori per il 3 febbraio. "Il fenomeno non e' isolato - spiega l'esperta - noi stiamo per incontrare sia i distributori intermedi che l'industria farmaceutica per discuterne e cercare di risolvere il problema".

Secondo Racca ad essere interessati sono solo pochi farmaci: "In realta' sono pochi i farmaci, forse quello piu' in uso e' la folina, che si prescrive alle donne in gravidanza - continua - ma noi comunque vogliamo che ci siano tutti in farmacia, e lavoreremo per questo. Purtroppo l'Italia e' il paese in cui i farmaci costano meno, quindi i distributori preferiscono talvolta rifornire il mercato estero lasciando scoperto il nostro. La folina, ad esempio, qui costa un terzo".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato