Big pharma, attesa per le nozze Sanofi-Genzyme

Aziende | Redazione DottNet | 07/02/2011 14:54

Grande attesa nel 'pianeta Big Pharma' per le nozze tra Sanofi-Aventis e Genzyme. L'accordo di acquisizione inseguito da mesi dal colosso francese sarebbe vicino e secondo fonti anonime vicine al dossier, citate dal 'Wall Street Journal', l'intesa potrebbe essere ufficializzata questa settimana. Il gruppo d'Oltralpe sperava di annunciare l'operazione già lunedì, ricorda il quotidiano americano, ma l'esame dei libri contabili della società biotecnologica di Cambridge, Massachusetts, sta durando più del previsto. La due diligence è ancora in corso, spiega infatti il 'Wsj', perché Sanofi vuole essere sicura di analizzare con assoluta accuratezza lo stato di salute di Genzyme, considerando anche i problemi che nel 2009 hanno interrotto l'attività di un sito produttivo dell'azienda Usa.

 Sempre secondo quanto riporta la testata finanziaria, i board direttivi delle due compagnie si sono incontrati ieri, ma sull'accordo è ancora suspense. Le ultime indiscrezioni di stampa ipotizzano che l'offerta di Sanofi potrebbe salire dai 69 dollari per azione già sul piatto con l'Opa ostile in scadenza il 15 febbraio (18,5 miliardi di dollari complessivi) a 74 dollari per azione cash (circa 19 miliardi di dollari). Sul tavolo delle discussioni c'è poi un certificato di valore garantito (Contingent Value Right, Cvr) che potrebbe alzare ulteriormente il valore dell'accordo, in base alle future performance del farmaco sperimentale anti-sclerosi multipla alemtuzumab (Lemtrada*) di Genzyme. Clicchi qui per essere informato.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato