Aifa, accordo Italia-Malta nel settore farmaceutico

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 11/02/2011 17:40

Il direttore generale dell'Agenzia italiana del Farmaco, Guido Rasi, e il direttore dell'Autorita' per i Farmaci di Malta, Patricia Vella Bonanno, hanno siglato a Budapest un 'Protocollo tecnico di collaborazione nel settore dei medicinali, delle tecnologie innovative per la salute e delle politiche del farmaco. La sigla a margine della riunione degli Heads of Medicines Agencies (HMA), il Network dei direttori delle Agenzie dei Farmaci UE di cui il direttore Rasi e Vella Bonanno sono componenti, contestualmente all'incontro, nella sede del ministero della Salute a Roma, tra il ministro Ferruccio Fazio e il il suo omologo maltese, Joseph Cassar.

In particolare, il Protocollo ha lo scopo di ottimizzare lo scambio di esperienze per rafforzare la collaborazione nella Regione Mediterranea, di promuovere lo scambio di informazioni sui prodotti farmaceutici e sulle procedure ispettive, di favorire la conduzione di ispezioni congiunte per la verifica del rispetto delle buone pratiche di fabbricazione (GMP) e di buona pratica clinica (GCP), e di favorire attivita' di formazione sulla valutazione dei medicinali. Gli ambiti di cooperazione riguarderanno anche lo scambio di esperienze sui sistemi di gestione della qualita', compresi gli audit, e la condivisione di informazioni sullo sviluppo di sistemi integrati per le tecnologie informatiche e della comunicazione a supporto delle attivita' regolatorie. Il Protocollo tecnico, che rimarra' effettivo per un periodo di cinque anni, si inserisce nell'ambito delle attivita' previste dal memorandum d'intesa tra il ministero della Salute italiano e il ministero della Salute e delle Politiche Sociali di Malta, firmato il 23 dicembre 2009 a La Valletta.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato