Entro l’anno i farmaci contro la degenerazione maculare

Redazione DottNet | 07/02/2011 18:51

Potrebbero arrivare alla fase di sperimentazione già quest'anno due nuovi farmaci contro la degenerazione maculare senile (Amd), un problema molto diffuso che porta alla cecità negli anziani. Lo afferma un esperto dell'università del Kentucky, sulla base di uno studio pubblicato dalla rivista Nature. La ricerca statunitense, basata sullo studio di occhi donati da alcuni pazienti morti con la malattia, ha scoperto che nella retina di chi soffre di Amd nella forma cosiddetta 'secca' c'è un brusco abbassamento dei livelli di un enzima chiamato Dicer, che non si nota in pazienti con altri problemi oculari.

Allo stesso tempo si alzano le quantità presenti nell'occhio di frammenti di Rna chiamati Alu, che lo studio ha dimostrato essere tossici per le cellule della retina: "E' un circolo vizioso - spiega Jayakrishna Ambati, uno degli autori - se diminuisce il Dicer, l'Alu aumenta e provoca la morte della retina". Sulla base di queste scoperte l'università americana ha brevettato due farmaci, uno che aumenta i livelli dell'enzima e l'altro che abbassa quelli dell'Rna tossico, e i primi trials dovrebbero cominciare entro l'anno.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato