I chirurghi "relazionano" con i cittadini

Rodolfo Vincenti | 23/02/2011 10:08

La Fondazione CHIRURGOe CITTADINO  (FC&C) nasce nel 2010 con due grandi obiettivi promuovere la formazione del chirurgo e il progresso scientifico nel campo della chirurgia “meno invasiva”-creare e rafforzare l’interazione tra chirurgo e cittadino-utenteNe sono promotori i 6.000 Chirurghi della Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani, scienziati, ricercatori, cittadini.

La Fondazioneconcentra il suo impegno in aree operative, che comprendono molteplici progetti:

- la ricerca clinica focalizzata alle nuove tecniche e tecnologie chirurgiche “meno invasive” per una migliore qualità di vita

Obiettivo a lungo termine: ricerca focalizzata sulla riduzione massima possibile della invasività dell’intervento chirurgico  ( patologia “benigna” : calcolosi della colecisti  // patologia  “maligna” : cancro del colon ) associata alla sicurezza massima possibile dell’intervento chirurgico (ossia meno complicazioni post-operatorie e a distanza).

Pool di chirurghi presenti nel Comitato Scientifico di Ricerca  (14 chirurghi rappresentativi della chirurgia mininvasiva avanzata  da tutta Italia e da  Centri di eccellenza).

In tale percorso : individuazione e conferimento di borsa di studio (bando nazionale) a 2 chirurghi under 30  - durata sei mesi – per la formazione in chirurgia mininvasiva e nuove tecnologie

- la divulgazione scientifica delle nuove acquisizioni e la individuazione delle linee guida applicative relative

Obiettivo a breve : stesura di linee guida diagnostico terapeutiche sulle malattie chirurgiche : effetto – formazione e miglioramento continuo della qualità  (già in esecuzione)

- La formazione e l’empowerment del cittadino nell’affrontare le problematiche della malattia

Obiettivi anno 2011

- studio sui bisogni e criticità, tecniche ed organizzative, dei cittadini nel campo della chirurgia applicata  attraverso 6000 questionari  su tutto il territorio nazionale  ( successivo studio statistico – analisi dei risultati – convegno di informazione – identificazione di misure correttive)

- canale di informazione chirurgica “certificata”da parte dell’Associazione Scientifica (ACOI) attraverso internet  ed apertura di sportello al cittadino su quesiti chirurgici.

Strumenti e azioni: 1) la “settimana dell’ascolto” e la “ giornata dell’ascolto” (vedi sotto); 2) website della Fondazione e gruppo di chirurghi dedicati alla interazione con il cittadino

- l’aggiornamento del chirurgo per la sicurezza del paziente ( OMS - Safe Surgery Saves Life)

Obiettivo a lungo termine attraverso il “Progetto qualità e Sicurezza nel Blocco Operatorio” (progetto già in attuazione)

Un progetto a tutto campo che per il raggiungimento degli obiettivi individuati dovrà interagire con le realtà scientifiche accreditate, con il mondo dell’Università, con il mondo della informazione e delle Imprese del settore oltre che con la Scuola e le  Associazioni  rappresentanti il Cittadino

La FondazioneChirurgoCittadino ha tra i suoi scopi principali il miglioramento dei rapporti tra mondo della chirurgia e cittadino, nella consapevolezza che solo un approccio “dialogico” possa ridurre quello scarto culturale e antropologico che vede da una parte il chirurgo, titolare di un sapere esclusivo e estremamente tecnico, e l’utente/paziente, che si avvicina a dover affrontare un intervento con timore ed incertezza, in una sanità spesso spersonalizzata e – soprattutto in questi ultimi anni – attenta alle questioni di budget.

Per ridurre lo scarto e per impostare una chirurgia che accompagni sempre competenza e umanità, efficienza e attenzione ai risultati in termini di salute dei cittadini, la Fondazione si propone di promuovere iniziative, che soprattutto in questa prima fase di vita dell’istituto, istaurino un link sempre più forte tra il chirurgo e il cittadino.

La ACOI(www.acoi.it) che ha dato vita alla Fondazione, non è estranea a questa cultura, avendo al suo attivo numerose iniziative formative e un lavoro comune con le associazioni dei cittadini. In particolare, deve essere ricordato l’impegno dei chirurghi dell’ACOI con Cittadinanzattiva  (www.cittadinanzattiva.it) per la stesura e la diffusione della Carta della qualità della chirurgia.

- Settimana dell’Ascolto negli ospedali di tutte le Regioni di Italia e nei reparti aderenti alla Carta della Qualità in Chirurgia  (Cittadinanzattiva) –  marzo/aprile  2011

- Giornata dell’Ascolto in piazza – ROMA 20 marzo 2011

- Convegno di presentazionedel rapporto conclusivo della ricerca e lancio degli obiettivi futuri della fondazione

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato