Tumori, scoperto un nuovo bersaglio contro il neuroblastoma

Oncologia | | 11/02/2011 15:48

Scoperto un nuovo bersaglio molecolare che potrebbe divenire decisivo per la cura di un tumore pediatrico talvolta fatale, il neuroblastoma. Ricercatori guidati da Kristina Cole del Cancer Center presso l'ospedale pediatrico di Philadelphia hanno scoperto infatti una proteina prodotta dalle cellule tumorali cruciale per sostenere la crescita del tumore. Mettendo 'KO' questa molecola, la 'protein chinasi CHK1', il tumore muore. La scoperta e' importante perche' esistono gia' dei farmaci inibitori di CHK1 (e che sono attualmente in fase di test clinico su pazienti oncologici adulti); quindi questi farmaci potrebbero essere presto testati anche sui bambini.

 A parlare di questa nuova possibilita' terapeutica e' la prestigiosa rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS). Il neuroblastoma e' un tumore raro che colpisce il sistema nervoso periferico; benche' costituisca solo il 7% di tutti i tumori pediatrici, il neuroblastoma nelle sue forme piu' aggressive causa il 15% di tutti i decessi in oncologia pediatrica. I ricercatori hanno passato al setaccio oltre 500 proteine prodotte dalle cellule malate e hanno disattivato ciascuna proteina, una alla volta, per vedere cosa succedeva al cancro in sua assenza. Hanno cosi' isolato un pool di 30 molecole importanti per il tumore e tra queste in particolar modo e' emerso il ruolo cruciale di CHK1. Senza CHK1 il cancro muore. Poiche' inibitori di CHK1 sono gia' in fase di sperimentazione clinica contro tumori a polmoni e pancreas, concludono gli esperti, e' possibile che i test clinici pediatrici con questi inibitori inizino nel giro di pochi anni.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato