Doxofillina nel trattamento delle malattie polmonari, rewiew

| 16/02/2011 16:50

broncodilatatori polmoni

Le basi xantinecome la teofillina sono state utilizzate nel trattamento delle malattie polmonari fin dai primi anni del 1900, ma hanno l’inconveniente di avere una finestra terapeutica molto stretta e posso dare interazioni con altri farmaci. L’immissione in commercio di altre classi di farmaci ha limitato l'uso delle xantine.

 La doxofillina è una base xantinica che sembra avere sia attività broncodilatatoria che antinfiammatoria, con una finestra terapeutica migliore rispetto alle xantine convenzionali, come la teofillina . Attualmente, si discute sulle prove a sostegno degli effetti di quest’ultima nel trattamento delle malattie polmonari.

Bibliografia: Page CP. Et al. Doxofylline: a "novofylline" Pulm Pharmacol Ther. 2010 Aug;23(4):231-4. Epub 2010 Apr 7.