Aifa, italiani poco informati sulla vendita di farmaci online

Redazione DottNet | 16/02/2011 19:37

Il 33% degli italiani vede positivamente l'opportunità di acquistare on-line i farmaci. Poco informati sui rischi che si corrono e spesso all'oscuro che in Italia la vendita di medicinali via internet è illegale, è la fotografia degli italiani scattata dall'Aifa in un'indagine. Il direttore generale dell'Aifa, Guido Rasi, ha spiegato che il 6% degli intervistati pensa che la vendita sia legale, un altro 34% è convinto che si possano vendere on-line solo medicinali senza obbligo di ricetta. Solo il 19% sa che si tratta di una pratica illegale e la percentuale più alta, il 41%, non sa nulla in proposito.

 Rasi ha tenuto a sottolineare che sarebbe necessario avviare vasta campagne di informazione e sensibilizzazione, sui danni legati al consumo di farmaci contraffatti, prima di tutto nelle scuole e poi nelle palestre e nei negozi che vendono prodotti per il benessere e il fitness. Nel corso del convegno, il comandante dei Nas, Cosimo Piccinno, ha elencato i risultati delle attività del Nucleo, in materia di lotta alla vendita e alla produzione di farmaci contraffatti, nel biennio 2009-2010, paragonandoli a quelli del quadriennio 2005-2008. Si è passati da 1044 a 2659 persone segnalate, da 120 a 133 arresti, da 136mila a oltre un milione 500mila confezioni sequestrate. Il comandante dei Nasi ha inoltre elencato alcuni nuovi metodi di vendita di medicinali on-line. Spesso si tratta di privati cittadini che acquistano i prodotto all'estero, pagandoli a poco prezzo, e li rivendono ad amici e parenti, arrivando a guadagnare tra i tremila e i seimila euro al mese. In altri casi, invece, vengono aperti siti on-line che reclutano clienti per poi chiudere e continuare la gestione delle vendite attraverso un call center. Secondo Piccinno, un'azione di contrasto forte ed efficace dovrebbe prevedere un'informazione chiara, corretta e decisa, il consolidamento delle iniziative internazionali di lotta al fenomeno, l'armonizzazione delle azioni normative e la cooperazione tra gli organismi di controllo. Clicchi qui per essere informato.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato