A Napoli il cinquantesimo congresso della Sic

Redazione DottNet | 03/10/2008 20:46

 Saranno oltre 400 i ricercatori italiani e stranieri che interverranno al 50esimo congresso della Societa' Italiana di Cancerologia (SIC). L'appuntamento è in programma dal 6 al 9 ottobre a Napoli.

  Il coordinamento scientifico del Congresso è stato affidato ad Alfredo Budillon, direttore dell'Unità di Farmacologia Sperimentale dell'Istituto dei Tumori G. Pascale di Napoli. I partecipanti al congresso, prima di prendere parte ai lavori visiteranno, nella giornata di domenica, 5 ottobre, una delle strutture di eccellenza della Campania, il CROM, il Centro di ricerca oncologico di Mercogliano inaugurato da meno di due anni e impegnato in collaborazione con il Pascale nella ricerca di nuovi farmaci e nuovi marcatori biomolecolari in oncologia. 'Verso nuovi bersagli terapeutici antitumorali', questo il titolo scelto per il congresso che vedrà anche la partecipazione di Yossi Yarden, vincitore, lo scorso 15 settembre a Stoccolma, dell'Hamilton Fairley Award e che presentera' i risultati innovativi della terapia con farmaci diretti contro i recettori della famiglia erbB, come l'anticorpo Trastuzumab utilizzato nel tumore della mammella o il Cetuximab utilizzato nei tumori del Colon o l'Erlotinib nei tumori polmonari. Alla cerimonia inaugurale, che si svolgera' lunedi' alle 15.30, parteciperanno il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, il presidente della Provincia, Dino di Palma, l'assessore regionale alla Sanità, Angelo Montemarano, il direttore generale del Pascale, Mario Luigi Santangelo. ''E' significativo - dice Alfredo Budillon - essere riusciti a organizzare un congresso di questo genere nella nostra città in un momento sicuramente non facile; una città che d'altra parte ha poco da invidiare altre città italiane per la qualità della ricerca oncologica, per il numero delle Istituzioni scientifiche presenti e per l'attenzione che la Regione sta dedicando alla ricerca scientifica attraverso molte iniziative, a cominciare dai centri regionali di competenza''. Nel corso dell'incontro Paolo Comoglio, direttore scientifico dell'Istituto dei Tumori di Candiolo (TO), presenterà i dati ancora non pubblicati sul ruolo dell'Oncogene MET nei meccanismi di metastasi tumorale e sulla possibilita' di controllare questa alterazione con farmaci specifici innovativi in sperimentazione clinica.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato