Ssn, il 63% del personale è donna

Redazione DottNet | 15/03/2011 13:39

Medici-di medicina generale ministero-della salute

L'ufficio di direzione statistica del ministero della Salute scatta un'istantanea - relativa all'anno 2008 - del personale che lavora nel Servizio sanitario nazionale. A quella data sono stati rilevati 638.459 lavoratori, tra medici, infermieri, tecnici e amministrativi del Ssn, in diminuzione rispetto a quanto rilevato l'anno precedente (649.248). Secondo la statistica del ministero della Salute, a lavorare nella sanità pubblica sono soprattutto le donne (398.845), oltre il 63%. Gli uomini si 'fermano' a 239.614.

 Il personale - si legge nel rapporto pubblicato sul sito del ministero - risulta così ripartito: il 70% riveste un ruolo sanitario, il 18,1% un ruolo tecnico, il 11,7% un ruolo amministrativo e lo 0,2% un ruolo professionale. All'interno del ruolo sanitario, il personale medico è costituito da 105.792 unità e quello infermieristico da 160.787 unità; il rapporto fra infermieri e medici, a livello nazionale, si attesta sul valore di 2,5 infermieri per ogni medico. Nelle strutture di ricovero pubbliche ed equiparate operano 98.898 medici e 246.691 infermieri (non è compreso il personale universitario). Il personale dipendente del Ssn è costituito dal personale delle aziende sanitarie locali, compreso quello degli istituti di cura a gestione diretta, dal personale delle aziende ospedaliere e dal personale delle aziende ospedaliere integrate con l'università.